top of page

Dieta Mediterranea e sport


Dovete sapere che la dieta Mediterranea è molto apprezzata nel mondo dello sport in quanto contiene tutti i componenti essenziali per l’ottenimento di una buona pratica atletica. Chiaramente deve essere formulata ad hoc e personalizzata sul soggetto, sulle sue necessità e sul tipo di sport praticato.

Il primo vantaggio è la salute, infatti la Dieta Mediterranea è apprezzata soprattutto per i benefici a lungo termine dovuti al consumo di alcuni composti, detti bioattivi, di cui abbonda (polifenoli, fitosteroli e carotenoidi), presenti soprattutto in frutta, verdura, cereali integrali e legumi.

È importante sapere che chi segue scrupolosamente la Dieta Mediterranea, può avere un rallentamento dei processi fisiologici dell’invecchiamento.

Chiaramente quando si fa riferimento alla nutrizione sportiva, occorre considerare diversi fattori, primo tra i quali, la tipologia di sport praticato, il volume e l’intensità di allenamento, le caratteristiche del soggetto che lo pratica e gli obiettivi che intende raggiungere.

Una persona che si allena 2-3 volte a settimana per 30-40 minuti, non ha bisogno di cambiare radicalmente le proprie abitudini o aumentare l’introito di determinati nutrienti. Questo tipo di soggetto non ha alcun bisogno di ricorrere ad alcun tipo di integratore. Le cose invece cambiano per chi si allena con una frequenza maggiore e con un’intensità di allenamento superiore.

Dovete sapere che l’esercizio fisico, soprattutto praticato ad alta intensità, stimola una serie di processi che aumentano la produzione di energia e comportano l’ossidazione di diversi substrati.

Quindi anche gli atleti possono essere considerati soggetti esposti ad elevato stress ossidativo conseguente all’esercizio praticato ad alta intensità.

La relazione tra stress ossidativo e malattie ed invecchiamento, ha portato le multinazionali ad impegnarsi nella formulazione di diverse miscele antiossidanti che fossero in grado di migliorare le prestazioni atletiche. Ciò ha reso l’uso di supplementi (nella maggior parte dei casi Vitamina C e Vitamina E), una pratica diffusa tra i professionisti e non, e nella popolazione generale.

Nonostante l’apporto di antiossidanti sia indispensabile per combattere lo stress ossidativo, assumerli tramite il cibo piuttosto che con capsule (o altre formulazioni), è sicuramente la scelta migliore, anche se in alcune situazioni l'utilizzo dell'integrazione è necessario.

Gli alimenti contengono composti antiossidanti in quantità e in proporzioni tali da agire in sinergia.

Per gli atleti in particolare, è fondamentale scegliere un modello dietetico che promuova il recupero energetico e plastico e fornisca, allo stesso tempo, un apporto ottimale di antiossidanti.

La Dieta Mediterranea potrebbe essere la scelta ideale perché include, come già anticipato, cibi ricchi di composti bioattivi.

Di conseguenza la Dieta Mediterranea potrebbe migliorare le difese antiossidanti e contrastare così lo stress ossidativo stimolato da un intenso e prolungato esercizio fisico. Le diete arricchite con alimenti funzionali, possono migliorare lo stato redox di triatleti senza compromettere le prestazioni.

Quindi una dieta basata sull’assunzione di cibi di origine vegetale sembra essere parte importante di una strategia intesa a ridurre lo stress ossidativo e l’infiammazione e a migliorare la difesa antiossidante e a facilitare il recupero dopo l’esercizio fisico.

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page